A spasso tra le "viti maritate" di Masseria Campito

Lunedì, 14 Novembre 2016

Categoria: Eventi

A spasso tra le

Vi ricordate del nostro post su San Martino, quando ogni mosto diventa vino?
Ebbene lo scorso sabato 12 novembre noi cuoche ci siamo armate di tanta curiosità e voglia di nuove scoperte e ci siamo avviate lungo la via del vino per un percorso enogastronomico all’insegna delle eccellenze campane.

A farla da padrone però non è stato il novello, bensì l’Asprinio di Aversa DOC, proposto in abbinamento con “le Mozzarelle” aversana e cilentana. Un incontro per riscoprire il vitigno che in epoca normanna forniva l’uva necessaria ad assicurare alla corte una ricca riserva di spumanti e che oggi troppo spesso non viene valorizzato quanto merita.

Accompagnate da un provvidenziale bel tempo ci siamo aggirate tra le “viti maritate” di Masseria Campito, che raggiungono anche i 10 metri d’altezza per dar vita alla famosa "alberata aversana".

Nell’evento organizzato ad hoc per il “principe” Asprinio, abbiamo degustato il vino in tre versioni: Fermo, Metodo Charmat e Metodo Classico.


Sotto la guida esperta dell’enologo Francesco Martusciello abbiamo scoperto indescrivibili meraviglie, sollazzando le nostre grate pupille con accostamenti perfetti: in abbinamento abbiamo assaggiato la complessa e persistente mozzarella di Bufala Aversana e la mozzarella di Bufala Cilentana, più dolce e delicata.


Ci siamo lasciate conquistare da questo meraviglioso vino, dal suo sapore fresco e acidulo, perfetto per bilanciare la succulenta e grassa mozzarella di bufala nostrana.
Il suo colore tenue e allo stesso tempo brillante di screziature verdi, ricorda freschi prati primaverili, cosi come il suo profumo che porta alla mente anche piccoli fiori bianchi e frutta ancora leggermente acerba.
Nella sua versione spumantizzata poi l’esuberanza delle bollicine aumenta ancor di più la sensazione di fresca pungenza, appena accompagnata da una profumata nota di gelsomino.
In bocca ci arriva un sapore semplice ma persistente, quasi agrumato, un gusto perfetto per un aperitivo o per un pasto leggero e senza pretese!
Insomma, che dire, alla prossima occasione non lasciatevi scappare una bottiglia di questo nostro vitigno autoctono, lasciatevi inebriare dalle sue fragranze e raccontateci cosa ne pensate!

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE:

Comments (0)

Leave a comment

You are commenting as guest.

  • LA NOSTRA AGENDA

    No current events.

  • IL BLOG DELLE CUOCHE IN GIRO

    Abbiamo creato questo spazio per condividere l'esperienza di nuove ricette che ci hanno entusiasmato, gli eventi a cui abbiamo partecipato e tutte le nuove esperienze in cui ci piace affondare le mani.

    Questi sono i nostri appunti in giro!

  • COMMENTI A BOCCA PIENA

    anna

    10. Dicembre, 2012 |

    ma che bel blog, e io mi fermo qui...
    bellissima ricetta, la proverò!!1

    elena

    elena

    23. Novembre, 2012 |

    Questo blog mi fa venire proprio fame...e anche voglia di cucinare. Brave le Cuoche in giro!

  • SEGUI LE CUOCHE IN GIRO

  • CERCA NEL BLOG

  • CERCA NEL SITO